Eventi e articoli

Qui trovi tutti gli eventi che ti consigliamo oltre ai comunicati stampa e agli articoli apparsi sui media.

 

LaRegione: L’origine antropica delle bizze del climaLaRegione – La nostra pregiata TV

L’origine antropica delle bizze del clima

Isabelle De Luca, Capriasca
laRegione – 07.06.24 (pag. 17)

“Gioco finito. Si tratta di una frode”. In una sua conferenza pubblicata su X il geologo Prof. Ian Plimer sfata completamente la favola del riscaldamento globale provocato dall’uomo in soli due minuti. “Nessuno ha mai dimostrato che le emissioni umane di CO2 provocano il riscaldamento globale… E se potesse essere dimostrato, allora bisognerebbe dimostrare che il 97% delle emissioni naturali non provocano il riscaldamento globale.” 

Dati scientifici alla mano, cade l’intero castello di carte su cui poggia la crisi energetica e tutte le prossime crisi per le quali siamo chiamati ad accettare, crisi dopo crisi, la drastica riduzione delle nostre libertà fondamentali, a cominciare dalla libertà di movimento. Cade anche il discorso sulle rinnovabili, grazie alle quali si giustifica l’aumento del consumo di elettricità, necessario in primis per digitalizzare tutto e tutti, in barba a quegli obiettivi ragionevoli che mirano al risparmio energetico.

Diverso è il discorso sull’inquinamento ambientale. Questo è sì di origine antropica ed è un nostro impellente dovere combatterlo, ridurlo, annullarlo, per la salute di tutti gli esseri viventi e dell’ambiente. Le sostanze più inquinanti ci vengono spruzzate quotidianamente dai velivoli che sorvolano i cieli di tutte quelle nazioni, Svizzera inclusa, che ancora non hanno messo al bando il controllo artificiale del clima, la cosiddetta inseminazione delle nuvole, responsabile delle bizze meteorologiche che constatiamo tutti in questo strano periodo storico. La classe politica è chiamata a reagire per il bene dell’umanità e del pianeta e ad occuparsi di questo grave aspetto piuttosto che emanare nuove leggi, come quella sull’elettricità in votazione il 9 giugno, per rinchiuderci in gabbie controllate da remoto sempre più piccole.

07.06.24 – laRegione – L’origine antropica delle bizze del clima
07.06.24 – laRegione – L’origine antropica delle bizze del clima (pdf)

La nostra pregiata TV

Carlo Ammann, Pregassona
laRegione – 11.06.24

Avendo presenziato l’8 giugno quale ospite all’assemblea annuale SSR.CORSI nell’Auditorio Stelio Molo di Lugano ho avuto il piacere di ascoltare tutti i referenti e chi più chi meno hanno menzionato l’iniziativa popolare federale “200 Fr. bastano”, tema molto sentito ovviamente.
È stato interessante apprendere con quanto impegno negli anni si è costruita a livello nazionale una TV in quattro lingue nazionali, con programmi informativi che coprono ad ampio raggio praticamente ogni aspetto sociale svizzero a beneficio dei cittadini.

È stato fatto notare che a livello mediatico questa soluzione nazionale è unica al mondo, inoltre la qualità tecnica dei nostri programmi è davvero ottima. L’autoelogio per quanto utile sia dovrebbe però anche lasciare spazio, specie in una democrazia come la nostra, ad una critica costruttiva laddove il cittadino nota delle carenze alquanto vistose. Ricordo una puntata RSI di Falò del 2010 (circa) nella quale il giornalismo investigativo regnava sovrano e dove venne messa a nudo la dubbiosa gestione informativa della farmaceutica sull’aviaria, con tanto di dettagli di interessi e profitti miliardari delle stesse. Noto che negli ultimi dieci anni questo giornalismo investigativo e critico è andato via via scomparendo, fino ad andare a sfociare negli ultimi 4 anni, in un sempre più inspiegabile pensiero unico dominante.

Personaggi di spicco intervistati e presentati nelle nostre TV nazionali ed elogiati quali esperti nei loro vari campi, dopo che si sono permessi di chiedere ragguagli sulla gestione pandemica, da 4 anni a questa parte sono completamente spariti dai nostri schermi e giornali.  Oramai è prassi che informazioni pertinenti o gli eventi ritenuti scomodi vengano occultati in TV, purtroppo il silenzio è sia fake news che disinformazione.

11.06.24 – laRegione – La nostra pregiata tv
11.06.24 – laRegione – La nostra pregiata tv (pdf)

 

© foto – laRegione

Torna in alto