Eventi & Attualità

Qui trovi tutti gli eventi che ti consigliamo oltre ai comunicati stampa e agli articoli apparsi sui media.

 

Interrogazione parlamentare sugli Smart Meter dell’acqua potabile

TESTO DELL’INTERROGAZIONE

Implementazione del sistema di telelettura dei contatori privati dell’acqua potabile: cui prodest?

Lo scorso mese di dicembre il Comune di Cugnasco-Gerra ha inviato una comunicazione agli utenti interessati (v. allegato) informandoli sulla sua volontà di installare presso i contatori privati un modulo telematico (antenna), prodotto dalla GWF MessSysteme AG, per permettere la lettura dell’acqua potabile dall’esterno dell’abitazione.

Considerato che:

  • gli attuali contatori funzionano perfettamente e che consentono una facile lettura da parte degli utenti stessi;
  • con la recessione in atto si dovrebbero evitare spese pubbliche non strettamente necessarie;
  • la sostituzione di apparecchi funzionanti con sistemi più “tecnologici” crea un inutile impatto ambientale, tanto più che questi ultimi sono dotati di batterie e sono progettati per una durata di soli 15 anni;
  • nonostante le assicurazioni dell’azienda interessata, secondo cui la potenza di trasmissione del modulo radio in questione sarebbe “fino a 200 volte più debole della potenza di trasmissione di uno smartphone standard”, ciò porterebbe comunque a un ulteriore inquinamento elettromagnetico ai danni di un numero sempre crescente di persone elettrosensibili.

Chiediamo pertanto al Consiglio di Stato:

  1. L’implementazione di tali sistemi è prevista in tutti i comuni del Cantone Ticino?
  2. A quanto ammontano i costi della medesima?
  3. I costi saranno a carico dei comuni o del Cantone?
  4. Gli utenti contrari a tale implementazione sono sufficientemente informati del fatto che hanno la possibilità di opporvisi?

Maria Pia Ambrosetti


laRegione (27.01.24) – Contatori: perché antenne se c’è la vecchia maniera?pdf

 

Torna in alto