Elezioni Comunali 2024

Presentazione del movimento e dei candidati.

 

Programma politico Comunali 2024

Trasversalità

Né sinistra, né destra, né centro: siamo trasversali e auspichiamo collaborare con tutti i gruppi politici, proponendo di superare il partitismo che troppo spesso divide.

Democrazia partecipativa

Riteniamo necessario ridurre lo scollamento tra classe politica e cittadinanza. Esercitare il proprio diritto deponendo la scheda nell’urna ogni 4 anni è fondamentale, ma non basta. 

Mediante un maggiore coinvolgimento diretto dei cittadini nel dibattito politico e la promozione della democrazia partecipativa vogliamo risvegliare l’attenzione e la responsabilità dei cittadini verso il loro territorio, bene comune da amministrare al meglio per tutti.

A questo scopo intendiamo promuovere attività ricreative, culturali e aggregative che avvicinino i cittadini e i loro rappresentanti politici.

Etica

Ci impegniamo per difendere i diritti naturali e la dignità dell’essere umano, sanciti nella Costituzione federale, nonché la libertà personale e la sovranità nazionale, e per denunciare conflitti d’interesse e corruzione.

Sanità

È prioritario promuovere la salute, la prevenzione primaria, la medicina naturale e la figura del medico di prossimità, favorendo le visite mediche a domicilio e la prassi dell’ambulatorio medico presidiato in giorni definiti nelle aree discoste. Siamo convinti che i protocolli sanitari calati dall’alto (OMS, autorità sanitarie) ostacolano il rapporto umano tra medico e paziente e generano costi sanitari e farmaceutici esorbitanti.

Scuola

È necessario porre un freno all’iper-digitalizzazione e all’IA nelle scuole dell’obbligo, altamente costose ed energivore, ma soprattutto perché secondo importanti ricerche riducono la capacità d’apprendimento dei bambini, specialmente nei primi anni del loro sviluppo, e perché portano a gravi ritardi nello sviluppo cognitivo e psico-fisico degli allievi (detta anche demenza digitale). Inoltre, non vanno sottovalutate le reali conseguenze negative dell’elettrosmog sulla salute di tutti.

Un freno va posto anche all’indottrinamento gender e alla sessualizzazione precoce promossi dagli Standard per l’educazione sessuale emanati dall’OMS.La frequenza della mensa nelle scuole dell’infanzia dev’essere resa facoltativa.

Ambiente ed energia

Il dibattito pubblico su temi globali come la presunta responsabilità dell’attività umana sul riscaldamento globale, la questione controversa delle emissioni di CO2, che sarebbero corresponsabili dei cambiamenti climatici e il fenomeno poco conosciuto o ignorato della modifica artificiale del clima (geoingegneria) va promosso anche a livello comunale. 

Parimenti, bisogna prendere maggior coscienza del fatto che il sistema consumistico di stampo neoliberista, che ci viene imposto come unica possibilità, è responsabile dell’impatto negativo sull’ambiente e sul nostro benessere psico-fisico, motivo per cui dobbiamo attivarci per:

  • ridurre l’inquinamento di aria, acqua e suolo, compresi gli inquinamenti fonico ed elettromagnetico;
  • ridurre gli sprechi e i consumi in generale, incluso il consumo energetico;

  • puntare all’autosufficienza energetica con la produzione locale di energie pulite e la costituzione di comunità di autoconsumo;

  • promuovere trasporti pubblici accessibili a tutti e gratuiti per giovani e anziani;

  • promuovere un turismo soft a basso impatto ambientale

Giovani, lavoro e socialità

Ci adoperiamo per porre un freno alla riduzione del potere d’acquisto dovuto all’aumento generali dei prezzi (cassa malati, generi alimentari, energia…) e delle imposte (IVA, tasse causali, sul CO2…). 

Occorre inoltre considerare più seriamente la riduzione dei posti di lavoro dovuta alla robotizzazione e all’intelligenza artificiale (IA), la precarietà e lo statuto di stagista, che avvantaggia soltanto il datore di lavoro. 

Ogni Comune deve porre le condizioni quadro per favorire la presenza di servizi complementari alla scuola, flessibili e di qualità, ma anche di famiglie diurne, per conciliare impegni famigliari e professionali delle famiglie. Soprattutto è molto importante valorizzare e sostenere le famiglie che scelgono l’accudimento dei figli e dei genitori anziani al proprio domicilio. 

Ci impegniamo per rafforzare la politica giovanile in ogni frazione del Comune, con l’istituzione di luoghi d’incontro e centri giovanili valorizzando, mettendo a disposizione e adattando le strutture già presenti nel comprensorio comunale ma lasciate al degrado, promuovendo inoltre attività botaniche, agricole, agro-turistiche, artistiche, di costruzione e riparazione, non da ultimo per creare possibilità occupazionali e sviluppare competenze utili all’autonomia e all’autosufficienza, peraltro funzionali a una vera transizione ecologica.

Economia e finanza

Ci impegniamo per introdurre la circolarità di beni e servizi attraverso una mappatura del territorio da tenere sempre aggiornata, favorire il commercio a km zero, promuovere una maggiore autonomia agroalimentare, valorizzando i prodotti locali e quei metodi di lavorazione tradizionali, che si stanno via via dimenticando.

A questo scopo desideriamo promuovere la realizzazione di orti comunali e/o condivisi e sensibilizzare sulla necessità di creare delle comunità di autoconsumo a tutto tondo, per lanciare un’economia reale e del bene comune. 

Intendiamo inoltre rendere attenti gli elettori sui pericoli della valuta digitale, che molti potrebbero accettare per comodità senza rendersi conto che, così facendo, ci troveremo in una società del controllo, dove la libertà di agire sarà in funzione del nostro grado di obbedienza: dobbiamo stare attenti a non farci ingannare dagli specchietti per allodole provenienti da istanze sovranazionali (OMS, WEF, ONU ecc.) che non hanno quale priorità il benessere dei cittadini, bensì piuttosto quello delle multinazionali, il profitto e il potere.

 
 

Torna alla pagina Elezioni Comunali 2024

Torna in alto